Breaking News
Home / Musica / Il mondo Indie / UN MONDO MIGLIORE, LA SPERANZA DI KRAM

UN MONDO MIGLIORE, LA SPERANZA DI KRAM

Dai mali oscuri dell’umanità agli auspicati cambiamenti, il punto di ripartenza nel nuovo singolo intitolato “Ferma il mondo voglio scendere

Dal 20 marzo è in rotazione radiofonica “Ferma il mondo voglio scendere” (Metro Records), singolo di Rosario Canale, in arte KRAM, già disponibile sulle piattaforme digitali e sui digital stores.
Il brano descrive diversi mali del mondo: dal bullismo alla pedofilia, dalla corruzione al suicidio, dall’omofobia alla perdita della fede, dal gioco d’azzardo alla prostituzione. Ma “non siamo corpi nati dall’istinto o macchine dal cuore spento”, perciò tutto culmina nella speranza che Dio esista e che sia l’appiglio nel cielo che serva all’umanità per alleviare queste sofferenze. Dio viene però chiamato con forza e con rabbia perché apprese tutte queste cose l’unica soluzione è che fermi il mondo per poter scendere. Tuttavia il messaggio di speranza finale è molto forte (…e saremo uniti nelle circostanze avverse perché noi vivremo senza mai lasciare indietro niente…) per stimolare la gente a non restare a guardare ma a lottare insieme anche nelle avversità.
Spiega Kram a proposito del singolo: « Quando ho scritto questa canzone, non avrei immaginato che sarebbe stata rilasciata durante un’emergenza sanitaria così alta a causa del coronavirus e mai come adesso le parole scritte mesi mi sembrano attuali. Ora che il mondo sembra essersi fermato.

Tutti abbiamo dei momenti in cui vogliamo che il mondo si fermi perché non ci spieghiamo come possano succedere alcune cose. Spesso può venire a mancare la forza di lottare in certi momenti in cui cerchi un aiuto. Allora ti rivolgi a qualcosa che speri esista e stia al di sopra di tutto. Così ritorna la speranza di credere nell’umanità e che la maggior parte della gente sia unita per affrontare insieme tutto le cose negative che la vita ci mette davanti.».
Il videoclip di “Ferma il mondo voglio scendere”, è stato diretto da Fabrizio Cestari,


“Il video è ambientato in un futuro nel quale tutti sono uniformati e programmati in laboratorio come macchine. Laboratorio dal quale Kram riesce a fuggire, ma fuori non trova niente se non rovine desolate. Si trova cosi in alto da sembrare di poter toccare il cielo. Ed al cielo che kram urla la sua rabbia “e sa lassù mi stai ascoltando: Ferma il mondo voglio scendere”».

Biografia
Rosario Canale, in arte Kram. Cantautore, pianista e insegnante di canto moderno, nasce a Reggio Calabria il 26/05/1992. Rosario Canale ha ottenuto grandi consensi come autore collaborando con artisti del calibro di Marco Mengoni e Lorenzo Fragola, ma anche con artisti emergenti quali Federica Carta e il finalista di X Factor Samuel Storm. Nel 2017 ha firmato il brano vincitore di Sanremo Giovani “Ora mai” in collaborazione con Lele. Ed è proprio durante quell’anno che Rosario ha poi deciso di mettersi in gioco come cantante firmando un contratto discografico con l’etichetta indipendente Metro Records di proprietà della società ITAL SOFT SRL (società associata AFI) di Gioia Tauro (RC) e ha lanciato il suo nome d’arte “Kram” e il progetto artistico/discografico ad esso associato. Il giovane artista ha vinto il prestigioso “Premio Mia Martini 2019” per la categoria “Emergenti” lo scorso 11 ottobre proprio grazie al brano “Come la neve” (Metro Records). Kram è stato inoltre uno degli autori di “8 marzo”, inedito presentato dalla giovane Tecla al Festival di Sanremo 2020 e classificatosi al secondo posto per la categoria “Emergenti”.

Check Also

Paolo Meneguzzi rompe gli indugi e torna con un nuovo singolo

Intitolato “Nel silenzio”, il brano appena uscito restituisce una fotografia più intimista del cantautore italo-svizzero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *