Breaking News
Home / Rassegne e Festival / “MONEYGRAM”, FUORI IL NUOVO SINGOLO DI MARUEGO

“MONEYGRAM”, FUORI IL NUOVO SINGOLO DI MARUEGO

Disponibile anche il video del rapper di origini marocchine, da molti ritenuto il primo fautore della trap in Italia

Il brano viene pubblicato a pochi mesi di distanza da Terra Bruciata, un brano che, come Moneygram, è rappresentativo di tutto il percorso del rapper con uno sguardo al passato e tutte le migliori intenzioni rivolte verso il futuro.

Dal suo primo album ufficiale, Che ne sai, pubblicato nel 2014, con le proprie qualità e le produzioni del duo multiplatino 2nd Roof l’artista si è imposto nella scena musicale italiana con nuovi standard di sonorità e tematiche. Brani come Cioccolata, in collaborazione con Caneda – con più di 3 milioni di views su YouTube – hanno segnato una svolta nel genere Urban, completandosi con prove più introspettive come il mood riflessivo della title track

L’artista originario di Berrechid, per molti il primo vero fautore della trap in Italia, condivide con il suo pubblico una storia di vita alla pari di un film, con un tono crudo che ripercorre il rapporto dell’artista con la propria famiglia, ma anche quello con la musica e con la vita di tutti i giorni in cui, tra alti e bassi, al primo posto ci sono da sempre i propri valori e la propria indipendenza.“Questo brano è uno sfogo personale in merito alla mia condizione attuale che, nonostante il successo, non è cambiata rispetto a prima. Ho desiderato parlare della mia comunità, in particolare di ciò che la caratterizza, che mi ha portato ad essere quello che sono oggi.” – Maruego

Il brano vanta la produzione strumentale di Slembeatz ed è stato mixato e masterizzato da Marco Zangirolami. Inoltre, Moneygram ha debuttato nella playlist editoriale di Spotify Novità Rap Italiano nel giorno di uscita.

Check Also

Cinecittà World, I vincitori del festival cinematografico sul mondo della motocicletta

Da Regno Unito e Stati Uniti i vincitori del festival cinematografico dedicato alla motocicletta. Sul …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *