Breaking News

Torna Ernesto Bassignano con “Per Cento Anni Ancora”

“Per Cento Anni Ancora”, anteprima su you tube, in distribuzione su tutti gli store digitali dal 28 giugno 2024

“PER CENTO ANNI ANCORA” di Ernesto Bassignano è registrato al Village Recording Studio di Roma da Gianluca Siscaro su etichetta OndamusicIn anteprima sul canale YouTube di Ernesto Bassignano la pre-release del brano “Per cento anni ancora”, in distribuzione su tutti gli store digitali dal 28 giugno 2024. 

Quali sono gli ingredienti, in pieno 2024, per creare un brano nel più classico stile della canzone d’autore italiana, dall’atmosfera onirica e dal suono senza tempo, benché attualissimo?  Si prende un grande cantautore dei nostri tempi come Ernesto Bassignano, dall’ottimo passato e dall’ancora miglior presente; una musicista senza confini come Giovanna Famulari, eccellente e sensibile pianista e violoncellista, che mette la propria firma su un numero impressionante di produzioni musicali; un chitarrista ispirato e attento come Paolo Rainaldi, che sa infondere con la propria arte le vibrazioni giuste. Li si chiude per una giornata al Village Recording Studio di Roma affidandoli alle sapienti mani e manopole di Gianluca Siscaro, e il gioco è fatto. 

Il risultato è un brano affascinante, una storia bellissima e commovente, con un titolo che vuole essere un ricordo e un omaggio al vecchio compagno del FolkstudioGiorgio Lo Cascio, che nel lontano 1977 intitolò “Cento Anni Ancora” uno dei suoi dischi più belli.  Oggi dunque, in pieno 2024, vi presentiamo una canzone che è una vera perla rara, nel mare di suoni indistinti e chiassosi della contemporaneità.  Ma la bellezza è negli occhi di chi guarda, e nelle orecchie di chi ascolta. Ed è con tale spirito che vi consegniamo questo gioiello.

“A volte un’intuizione e un pensiero veloce , a volte un sogno o un’immagine fugace. Altre volte ancora una rabbia o un’effimera ma vivificante gioia. Spesso però , come in questo ultimo caso, solo un’impennata dopo 5 album uno appresso all’altro, troppo spesso glorificati dalla stampa ma pochissimo usati da chi di dovere. E allora stavolta fu la lettura di un romanzo triste  potente e duro sulla condizione umana del primo novecento nel Piemonte povero e derelitto. Una terra dei vinti che di notte prende a vivere per merito di un amore, del moscato, la solitudine e un violino.”

L’ispirazione di Ernesto Bassignano per scrivere il brano “Per Cento Anni Ancora” si manifesta come un amalgama di emozioni, esperienze e influenze letterarie che si combinano per creare qualcosa di profondamente personale e universalmente risonante. Analizziamo più in profondità le diverse componenti della sua ispirazione:

Bassignano riconosce che le idee creative possono nascere spontaneamente e in modo fulmineo. Queste intuizioni rapide sono spesso il risultato di un’improvvisa comprensione o connessione tra concetti che, pur apparentemente disparati, trovano una coesione nella mente dell’artista. La dimensione onirica e le visioni effimere sono fonti d’ispirazione che trascendono la realtà quotidiana. Queste immagini possono portare una qualità surreale o evocativa al lavoro di un artista, permettendo di esplorare tematiche più profonde e complesse. Le emozioni forti, sia positive che negative, sono potenti motori della creatività. La rabbia può fornire un’energia dirompente che sfida lo status quo e sprona al cambiamento, mentre la gioia vivificante può infondere l’opera di una luminosità e vitalità contagiose. 

Tutto nasce da un intreccio di esperienze personali, emozioni intense e influenze letterarie. Questa combinazione di elementi diversi e talvolta contrastanti si coagula in un’opera che riflette la profondità e la complessità dell’animo umano. Bassignano utilizza la musica e la poesia per dare voce a queste sfaccettature, creando un brano che è al contempo un atto di resistenza e di celebrazione della vita e delle sue contraddizioni.

Check Also

SANT’ELPIDIO JAZZ FESTIVAL, AL VIA LA VENTICINQUESIMA EDIZIONE

Stelle nazionali e mondiali del jazz ospiti in questa edizione che calerà il sipario da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *