Breaking News

L’ARTE DELLA GUARIGIONE NEL NUOVO SINGOLO DI FEDERICA G /INTERVISTA

Disponibile dal 15 marzo 2024 il nuovo singolo di Federica Gianangeli “COME FOSSE IERI”, racconta il percorso verso la guarigione uscendo dal tunnel dell’anoressia. L’artista ci parla di questo ed altro

Federica G, nome d’arte di Federica Gianangeli, è una cantautrice maceratese nata nel 2003. S avvicina alla musica da piccola e inizia a scrivere i primi testi in adolescenza, dopo aver imparato a suonare la chitarra da autodidatta. Nel 2022, trasferitasi a Padova per frequentare l’università, inizia a lavorare al suo primo EP, concept album sui disturbi alimentari. Con la sua musica racconta di sé, delle sue esperienze personali e dei suoi sentimenti più intimi.

“Come fosse ieri” di Federica G è un brano toccante scritto nell’estate del 2021 durante il suo percorso di guarigione dall’anoressia iniziato nel 2019. La canzone racconta dei momenti intensi vissuti durante questo periodo, sottolineando che le ferite del passato non devono limitarci nel presente. Con il suo nuovo singolo, Federica G condivide un messaggio di speranza e resilienza per coloro che affrontano le proprie battaglie personali.

Ciao Federica! Che messaggio vuoi comunicare con il tuo nuovo singolo?

Ciao! Vorrei infondere speranza in chi ascolta: è possibile rimettersi in piedi e proseguire con il proprio percorso di vita, anche dopo aver vissuto delle situazioni complicate. Le ferite del passato sono dolorose e spesso indimenticabili, ma non necessariamente devono limitarci nel presente!

Da cosa trai ispirazione per le tue produzioni?

Quel che scrivo è un ritratto del mio mondo interno e una descrizione della mia vita. Prendo ispirazione dalle sensazioni che sperimento quotidianamente e poi provo a tradurle in musica.

Facciamo un salto indietro nel tempo, quando e come è nata la tua passione per la musica?

Nasce molto presto, avevo 3 anni quando ho iniziato a cantare…poi in adolescenza ho imparato a suonare la chitarra da autodidatta per realizzare delle cover acustiche dei miei brani preferiti e poi da qui è nata anche la mia passione per la scrittura.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro e/o sogni nel cassetto?

Il mio sogno è diventare una psicologa, manca ancora qualche anno per poterlo realizzare!

Quali artisti hanno influenzato e accompagnato la tua crescita?

In adolescenza ho ascoltato tantissimo Ultimo, Fabrizio Moro e Alec Benjamin…attualmente mi piacciono molto Dolcenera, Giorgia, Elisa e Levante.

Progetti per il 2024?

Attualmente sono molto concentrata sulla finalizzazione dei brani che saranno contenuti nel mio EP che uscirà tra qualche mese. Tengo molto a questo progetto perché, essendo un concept album sui disturbi alimentari, racchiude alcune canzoni che ho composto durante il mio percorso di cura dall’anoressia.

Check Also

RETTORE, MIETTA E TATANGELO: QUANDO LE RADIO BOICOTTANO LA CREATIVITA’

Tra pop, easy listening e urban le tre artiste unite da un filo rosso per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *