Breaking News

TUTTO SUL NUOVO SINGOLO DI PARIDE PEZZOLATO/INTERVISTA

L’artista racconta l’ispirazione di “Ama!” e i progetti per il futuro

Paride Pezzolato classe 1970, ha iniziato da giovanissimo partecipando a molti concorsi canori in tutto il Veneto come cantautore.

È passato a fare serate in tutta Italia con vari personaggi dello spettacolo e della musica, ad esempio: Antonello Venditti, Le Orme, Mia Martini, Amanda Lear e molti altri.

Ha partecipato a “Castrocaro” ed a “Una voce per Sanremo” piazzandosi fra i finalisti.

Nel 1995 la svolta! Vince la trasmissione “Beato tra le donne” condotta da Paolo Bonolis e trasmessa dalla RAI che ottiene un grande successo di pubblico. Da lì presenzia al “Costanzo Show”, “Galà della pubblicità”, “Strada facendo” e “La sai l’ultima” su Mediaset rivelando il suo talento canoro. Il primo contratto discografico lo firma con Claudio Cecchetto, il secondo con Franco Godi (Articolo 31) e poi ancora Mediaset.

Nel 2000 sceglie di abbandonare il mondo dello spettacolo dichiarando: “Non sopportavo più il marcio che respiravo ogni giorno. Era stupendo esibirsi ma il contorno non faceva per me.”

La musica è comunque sempre stata essenziale per la vita di Paride ed ora eccolo qui, con qualche anno in più ma con la stessa passione di sempre e la voglia di rimettersi in gioco, emozionandosi ed emozionando con le sue canzoni.

Paride Pezzolato rimane un talento in grado di scrivere topliner accattivanti, con quel sapore anni ottanta che tanto va di moda oggi “scimmiottare”, ma le sue rimangono originali come la sua poetica semplice ma diretta.

Abbiamo avuto il piacere di intervistare di intervistarlo in occasione dell’uscita di “Ama!”, il suo nuovo singolo che ci porta nel cuore di una storia di amore e rinascita. Con profonda sensibilità, il cantautore ci guida attraverso le emozioni di una donna che ha conosciuto il dolore dell’amore e ora si trova di fronte alla possibilità di riaprirsi al sentimento.

Ciao Paride! Che messaggio vuoi comunicare con il tuo nuovo singolo “Ama!”?

Mi piacerebbe far capire alle persone che si sentono insicure difronte a delle scelte, qualunque esse siano, di ascoltarsi di più e di non prendere per oro colato i consigli di chi gli sta accanto. Solo loro possono sapere cos’è meglio, devono ascoltare il cuore, la pancia e non avere paura di sbagliare. Meglio sbagliare provandoci che pentirsi di non averlo fatto.

Quali fonti di ispirazione guidano il processo creativo delle tue canzoni?

Le mie canzoni sono quasi tutte autobiografiche e mi ispiro al mondo che mi circonda, cerco di raccontarlo sperando di regalare emozioni.

Facciamo un salto indietro nel tempo, quando e come è nata la tua passione per la musica?

È nata quando ero piccolino, circa 4 anni, trovai una pianola in un garage e incominciai a suonarla nello stupore dei miei genitori perché riuscivo a riprodurre le canzonette che conoscevo…Filastrocche e canzoncine dei cartoni animati che a quei tempi guardavo.

Da lì non ho più smesso.

Quali sono i tuoi progetti futuri nel campo della musica e quali sogni ambisci a realizzare?

Spero di vincere gli attacchi di panico che mi accompagnano da troppo tempo e ritornare a fare quello che ho fatto per tanti anni, concerti, serate, dischi, vivere!!

Quali piani hai delineato per l’anno in corso, nel contesto della tua carriera musicale?

A breve usciranno altri 3 singoli e per fine anno pubblicheremo l’album.

Check Also

CON LA GUERRA NEGLI OCCHI E LA PACE NEL CUORE IL REQUIEM DI ROSSELLA SENO

Con l’editing di Mauro Conciatori dal recente album “La figlia di Dio” la “cantattrice” veneziana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *