Breaking News

ANDREA ASCOLESE E LA MAGIA DELL’ISTANTE FATALE

Dal 27 ottobre 2023 è disponibile sulle piattaforme digitali di streaming e in rotazione radiofonica “Vertigo”, il nuovo singolo dell’attore e cantautore bolognese Andrea Ascolese che anticipa i primi due appuntamenti di “Vertigo Live” a Bologna e a Roma

In questa intervista, esploreremo il dietro le quinte della creazione di “Vertigo” il nuovo singolo di Andrea Ascolese. L’attore e cantautore bolognese ci guiderà attraverso il processo creativo, svelando le ispirazioni dietro il brano e condividendo le sfide e le soddisfazioni incontrate durante il suo percorso artistico. Con uno stile distintivo che combina energia, modernità e originalità nelle sonorità, “Vertigo” promette di essere un tassello fondamentale nel percorso artistico dell’artista.

Ciao Andrea! Che messaggio vuoi comunicare con il tuo nuovo singolo?

La gioia e la sorpresa di un colpo di fulmine nato in 20 centesimi di secondo!

Da cosa trai ispirazione per le tue produzioni?

Semplice, la vita.

Facciamo un salto indietro nel tempo, quando e come è nata la tu passione per la musica?

A 6 anni ho cominciato a studiare piano e a 20 anni ho studiato con Mimmo Turone, il tastierista della band storica di Paolo Conte, mentre cominciavo a fare i primi live. Allo stesso modo gli ascolti sono stati importanti e oggi stesso ascolta musica di tutte le provenienze e generi. Sin da bambino in cui i cugini più grandi e gli zii mi facevano ascoltare bella musica, ricordo che ho adorato i Beatles, i Tears for Fears, gli Style Council. Poi a casa grazie a mia madre ho ascoltato Mina e Battisti. Mi sono appassionato ai cantautori come Dalla, Zucchero, Vasco e Carboni. Nelle prime band dove suonavo ho scoperto il rock. Fino agli ascolti della musica nera all’Università dove mi sono laureato in Civiltà musicale afro-americana scrivendo una tesi dal titolo “Be bop e Rap due musiche nere a confronto”.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro e/o sogni nel cassetto?

Nel futuro ancora musica e concerti, e anche cinema e tv come attore. I sogni alimentano la mia professione, e cercare di realizzarli con l’impegno mi gratifica e stimola la creatività.

Quali artisti hanno influenzato e accompagnato la tua crescita?

Come attore tanti, cito la collaborazione con Gigi Proietti perché avere lavorato al fianco di un gigante ti segna per sempre. Per la musica avere avuto l’occasione di conoscere Lucio Dalla in Enzo Re di Roberto Roversi dove lavoravo mi ha ispirato allo stesso modo.

Progetti per il 2024?

Come ti dicevo nuova musica con due nuovi singoli e un Ep. Un nuovo film come attore di cui ancora non posso svelare nulla. E arriverà in Tv il film che è appena stato presentato in Cineteca a Bologna al Festival Visioni italiane “Continuare il racconto. La biblioteca infinita di Antonio Faeti” di Danilo Caracciolo dove ho avuto il piacere di dare la voce a lettere di Federico Fellini, Italo Calvino e Gianni Rodari. Inoltre, teatro e nuovi concerti da cantautore. Uscirà anche un mio nuovo libro, dopo la mia recente raccolta “Poesie” pubblicata dall’editore I Quaderni del Battello Ebbro.

Check Also

GRAN FINALE CON LOREDANA BERTÈ A “UNA VOCE PER SAN MARINO”

Loredana Bertè parteciperà alla finale di “Una Voce per San Marino”, il festival che premia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *