Breaking News

AMBROSINO, FUORI IL NUOVO SINGOLO

Dal 16 settembre 2022 sarà disponibile sulle piattaforme digitali e in rotazione radiofonica “AUM!” (Graf/MMG/Believe), il nuovo singolo di AmbrOsino, che anticipa l’uscita del nuovo EP dal titolo “3 ‘O FIGLIO D”O RE”

Ispirato dallo sketch della Smorfia “Perché il sud si chiama mezzogiorno” del compianto Massimo Troisi e la sua crew, “AUM!” è un brano che volteggia su sonorità “bluesy” napoletane degli anni ‘80, mai scollate all’originalità stilistica del cantautore di San Giorgio a Cremano.

Spiega l’artista a proposito del brano: «Anche “AUM!” è un brano nato durante il lockdown, in quei pomeriggi di isolamento ho fatto il pieno di film di Troisi, Verdone e Totò, che trovo incredibilmente attuali anche a distanza di 40 anni e più. Pellicole dalle quali bisognerebbe attingere con cura e curiosità per provare a riportare in auge quella intellighenzia artistica che ha saputo farci ridere forte, ma anche spesso riflettere sulle fragilità e le sfaccettature dell’essere umano».

In “AUM!” – che in termini dialettali e fumettistici indica proprio il “boccone”, materialmente il morso – hanno suonato Stefano Bottiglieri le tastiere, Luca Mignano la batteria, Enzo Foniciello il basso e AmbrOsino le chitarre. Missaggi e mastering sono stati affidati a Stefano Formato.

“AUM!” prodotta dallo stesso AmbrOsino con Carlo Antognetti è stata affidata nelle mani del giovane regista abruzzese Nicola Calabrese, che nel videoclip regala pennellate di fine estate, momenti di scherno e ilarità, misurate alla malinconia di un tramonto iconico e magnetico.

Spiega il regista a proposito del video: «Lavorare a questo video mi ha regalato energia e slancio; anche il montaggio è stato creativo, divertente e ha esaltato due dettagli essenziali che adoro profondamente: la poesia e l’ironia. E oggi ho ben più chiaro il percorso che voglio tratteggiare».

Check Also

NEJA ALL’ARENA DI VERONA DOPO 23 ANNI

Con “Restless”, indimenticabile hit degli anni ’90, sarà tra le protagoniste della terza serata di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *