Breaking News

L’APPIA ANTICA E IL GRAND TOUR

Giovedì 7 novembre a Palazzo Patrizi Clementi per discutere su pianificazione e gestione dell’antica strada romana

Prosegue la rassegna ALL ROUTES LEAD TO ROME e punta i riflettori sull’antica Via Appia, crocevia monumentale e storico della città eterna.
Per la sessione Talks, giovedì 7 novembre alle ore 10.00 al Palazzo Patrizi Clementi di via Cavalletti, 2 si apre il “tavolo delle competenze“ dedicato all’Appia Antica e al Grand Tour. Un incontro articolato in due momenti distinti, nei quali i diversi portatori di interesse si confronteranno in merito alle tematiche più attuali e di maggiore interesse in relazione alla pianificazione e gestione del patrimonio nell’area che circonda l’antica strada romana.
Ad aprire il tavolo, la Soprintendente, ARCHEOLOGIA, BELLE ARTI E PAESAGGIO, per l’Area Metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale, architetto, Margherita Eichberg.
L’incontro, nasce sulla scia del convegno “La Via Appia Antica e il Grand Tour tra Roma e i Colli Albani”, svoltosi lo scorso giugno ad Ariccia, allo scopo di valorizzare gli aspetti storici, artistici e culturali di un antico percorso che gode di una situazione privilegiata, grazie alla propria vocazione archeologica, artistica e paesaggistica.

Grazie ad un progetto del Mibact “Appia Regina Viarum” che promuove il cammino lungo la via Appia per riscoprirne i monumenti, i paesaggi e le suggestioni di tanti viaggiatori che per secoli ne hanno narrato, la tavola Rotonda è un’occasione per scoprire anche il presente e il futuro di un patrimonio così straordinario, in ideale collegamento con il fenomeno del Grand Tour.
Il programma delle attività è costantemente aggiornato sul sito: https://www.routes2rome.it/ e sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/routes2rome/

Elisabetta Castiglioni, Press Office & Public Relations, www.elisabettacastiglioni.it

Check Also

A COMACCHIO LA MODA È CLASSE CON MIRIAM TIRINZONI

Sogno di una notte di mezza estate: Miriam Tirinzoni  illumina i Trepponti con la sua …

One comment

  1. roberto de santis

    È incredibile come a distanza di 2000 sia una strada ancora più percorribile rispetto a tantissime strade di oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *