Breaking News
Home / Cinema / PROGETTO “CINEMA PER LA SCUOLA”, TEMPO DI INCONTRI

PROGETTO “CINEMA PER LA SCUOLA”, TEMPO DI INCONTRI

Stefano Fresi incontra gli studenti di Primavalle lunedì 7 ottobre

Stefano Fresi in una scena del film “Smetto quando voglio”

Il Piano Nazionale “Cinema per la Scuola”, siglato nel marzo 2018 tra MIBACT e MIUR per includere nelle scuole il linguaggio cinematografico come strumento educativo, dà anche queste opportunità: far incontrare gli studenti con uno degli attori più richiesti al momento, Stefano Fresi, fresco vincitore del Nastro d’Argento come migliore attore, voce di Pumbaa nel Re Leone, recente protagonista per il grande schermo di C’è tempo, commedia diretta da Walter Veltroni, e prossimo protagonista di Figli, film diretto da Giuseppe Bonito, con Valerio Mastandrea e Paola Cortellesi.

L’incontro, aperto anche al pubblico,  avverrà al Multisala Andromeda di Primavalle lunedì 7 ottobre alle ore 11.00, all’interno delle molteplici attività previste da un progetto dell’Istituto Statale “Vittorio Gassman”, finanziato appunto da “Cinema per la Scuola”: L’ALTRA ROMAPrimavalle, sguardi da una periferia della modernità.

Sguardi sul passato, sguardi sul presente, sguardi dalle strade e dai murales di un quartiere come Primavalle su cui negli anni Cinquanta si era già posato lo sguardo di Visconti, di Rossellini, di Lizzani, e che ora è riattraversato – macchina da presa in spalla – dagli studenti del “Gassman”, che a dicembre presenteranno il loro docufilm. Una sorta di attualizzazione dei lontani canoni neorealisti, rivolta sia al passato, sia al presente. Dal noto delitto della piccola Annarella Bracci, omicidio irrisolto del 1950, allo sguardo su Primavalle di un anziano di oggi; dalla rivolta delle madri coraggio del quartiere, che nei primi anni Ottanta chiusero i loro figli in una palestra di Via Borromeo per sottrarli alla tossicodipendenza (episodio cui Franco Califano dedicò la canzone Occupate le palestre) alla rissa di Piazza Cavour del 2016 tra “bori” di Primavalle e “pariolini”; dagli scioperi alla rovescia del 1947, con i disoccupati che costruirono volontariamente strade necessarie alla popolazione, sino a un finale suggestivo di danza notturna fra i lotti del quartiere.

Enzo Aronica e Paolo Pasquini, curatori per il “Gassman” del progetto, coordineranno l’incontro, arricchito da clip video e curiosità. E proseguiranno così con Stefano Fresi a guidare gli studenti in quel dialogo con Maestri ospiti avviatosi lo scorso dicembre, quando era stato Leonardo D’Agostini, regista de Il campione (2019), a rispondere alle mille curiosità dei giovani film-maker sui segreti, i trucchi, i retroscena del mondo del cinema.

Check Also

ASCOLI, SAPORE DI CINEMA

Dal 19 ottobre al via le riprese a Malta e Ascoli de ‘Il Quinto Sapore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *