Breaking News
Home / Attualità / 7 APRILE, LA MORTE CHE CAMBIÒ LA STORIA

7 APRILE, LA MORTE CHE CAMBIÒ LA STORIA

La data odierna coincide con il 14 Nisan del calendario ebraico, giorno della morte di Cristo. Uniti nel web i Testimoni di Geova ricordano la vita e il sacrificio del loro principale modello di etica e spiritualità

Il Cenacolo di Leonardo

Non solo musica dai balconi e piattaforme social a pieno regime, c’è chi al tempo del covid-19 consuma la socialità da solo o in famiglia all’interno delle proprie stanze segrete con incredibile soluzione di continuità di tradizioni e abitudini consolidate, come se il coronavirus fosse un aspetto marginale e scarsamente dissuasivo.

E’ il caso della comunità dei Testimoni di Geova i cui membri a livello mondiale questa sera si daranno appuntamento qualche attimo dopo che il sole sia tramontato per la tradizionale celebrazione che da sempre caratterizza il loro sentimento cristiano. Si annuncia un evento unico nella storia non solo per la consistente rappresentanza di osservatori e simpatizzanti che ogni anno affolla i loro luoghi di culto, silenziosi, minimalisti e anti riferimenti iconico-religiosi. Per la prima volta nella storia la loro tradizionale celebrazione della morte di Cristo, conosciuta anche come ‘Commemorazione della morte di Cristo’ e ‘Pasto serale del Signore’ in ricordo di quell’ultima cena che il fondatore del cristianesimo consumò con i fedeli apostoli in concomitanza con la Pasqua ebraica, sarà vissuta attraverso il web.

I fedeli della congregazione dei Testimoni di Geova, che in tempi non sospetti del virus avevano segnato nella propria agenda il 7 aprile come giorno di massima contemplazione e partecipazione spirituale manterranno il loro impegno, quello di ricordare la data odierna perchè coincidente con il quattordicesimo giorno del mese di Nisan, primo mese lunare del calendario sacro degli ebrei, nella sera del quale le scritture narrano dell’avvenuta morte di Cristo rigettato dagli stessi ebrei, per compiere l’espiazione dei peccati dell’umanità e aprire la via alla riconciliazione con Dio.

In osservanza delle scritture, quanto dei decreti emanati a suon di raccomandazioni e veti, i Testimoni di Geova sono riusciti ad organizzare una campagna di inviti che ha come punto di incontro il loro sito internet www.jw.org (link più specifici: https://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/commemorazione/ e https://www.jw.org/finder?wtlocale=I&lank=pub-MO-tk20r_1_AUDIO) per assistere on line alla loro unica celebrazione annuale che si consumerà nel pronunciamento di un discorso biblico e nel rispetto più inappellabile delle norme sul distanziamento sociale. Altro che quelli che suonano sempre alla porta. Il citofono si trasforma in un più morbido e silenzioso colpo di mouse.

Check Also

CORONAVIRUS: LA PANDEMIA CRESCE IN AMERICA LATINA

Brasile ancora in pole position, la strada che attraversa il Covid-19 è ancora lunga Una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *