Breaking News
Home / Cronaca del litorale romano / PIANO EMERGENZA COMUNALE:GRAVI CARENZE NEI COMUNI DEL LITORALE

PIANO EMERGENZA COMUNALE:GRAVI CARENZE NEI COMUNI DEL LITORALE

Nei siti ufficiali di alcuni comuni il piano non compare oppure non è scaricabile

di Damiano Rulli

Il cambiamento climatico è in atto e influisce pesantemente nelle vite di tutti noi.
Piogge torrenziali, allagamenti, trombe d’aria, ondate di caldo estremo, terremoti e mareggiate sono solo alcune delle conseguenze di questo cambiamento che vivono ormai da anni gli abitanti del litorale romano.
Inoltre non c’è da sottovalutare il rischio industriale dovuto alle numerose aziende farmaceutiche e chimiche poste nel territorio pontino, senza escludere le discariche. Al riguardo è importante ricordare gli incendi dolosi alla EcoX di Pomezia e alla Loas di Aprilia che hanno coinvolto anche gli abitanti dei comuni limitrofi.

Come comportarsi in casi di emergenza come questi?

L’ art. 108 “Funzioni conferite alle Regioni ed agli Enti locali” dal Decreto Legislativo 112/98, specifica che tra le funzioni attribuite ai comuni rientra la funzione relativa alla predisposizione di piani comunali e/o intercomunali di emergenza.

Ci dispiace dirlo ma in alcuni comuni del litorale romano ci sono delle gravi inadempienze.
Tra i più virtuosi i comuni di Ardea, Pomezia ed il Comune di Roma i cui relativi piani di emergenza sono facilmente reperibili sul web e scaricabili nella versione PDF.
Mentre per il comune di Fiumicino il discorso è differente.
Non siamo riusciti a trovare il piano nel web per questo abbiamo scritto alla segreteria del sindaco che tramite l’ufficio stampa ci ha risposto quanto segue:
“ come da lei richiesto, la informiamo che può trovare il Piano di sicurezza del Comune sul sito comunale, sezione “Amministrazione trasparente”, sotto-sezione “Interventi straordinari e di emergenza”.
Seguendo le loro indicazioni abbiamo trovato il piano di sicurezza, la procedura è macchinosa ma il piano c’è, sarebbe certamente più utile renderlo reperibile con maggiore facilità.

Invece i comuni di Anzio e Nettuno sono dotati del PIANO DI EMERGENZA ma non siamo riusciti a trovarli!
Nel sito del comune di Nettuno nella home page sotto l’immagine del logo della Protezione Civile compare una scritta: Piano Emergenza Comunale, clicchiamo sopra e scarichiamo il piano che non si sa in quale formato sia, non si apre ne sul cellulare ne sul tablet. Interpellati da noi ci hanno chiamato informandoci che il Piano di Emergenza comunale non si apre su Google Chrome mentre su altri browser si come ad esempio Firefox, ci hanno promesso che risolveranno al più presto il problema.

Abbiamo scritto una email anche al comune di Anzio ma non ci hanno risposto ne contattato.

Check Also

SCUOLA, L’INSEGNANTE DI SOSTEGNO NON SI CAMBIA

Il caso di un bambino con disagi dell’ITC Ardea 2 apre la discussione su un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *