Breaking News
Home / Attualità / HUB E TASK FORCE, LE REGIONI DIVENTANO CENTRI VACCINALI

HUB E TASK FORCE, LE REGIONI DIVENTANO CENTRI VACCINALI

Mentre metà Italia si accinge a diventare zona rossa parte la campagna delle somministrazioni di massa

In arrivo tra il 29 marzo e Pasqua tre milioni di dosi di vaccino anti Covid. “Bisogna lavorare tutti insieme affinché nessuno resti indietro”, è quanto afferma il commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo che annuncia la corsa all’imunizzazione di massa dopo lo stop di Astrazeneca e le mancate consegne da parte di molte case farmaceutiche.

La somministrazione intensiva dei vaccini richiederà la massima efficienza del sistema organizzativo, tema che sarà discusso nell’incontro previsto lunedì tra il premier Mario Draghi, il Commissario Figliuolo, il ministro Gelmini e le Regioni pe una pianifica della massima collaborazione da parte delle autonomie territoriali.

La strategia promossa da Figliuolo contempla la distribuzione capillare in scala nazionale con la predisposizione di grandi hub e centri vaccinali in riferimento alle città, e per le zone mobili l’estensione di task force che possano raggiungere i paesi più periferici e distanti, come già operative risultano essere in Basilicata e Molise.

Prevista da parte della Croce Rossa l’apertura di nuovi hub a Milano e in Sardegna, mentre nella capitale sono state già individuate come centri somministrativi le aree di Tor Vergata e il centro commerciale ‘Porte di Roma’ per le quali sarà possibile evadere giornalmente dalle 1.500 alle 3.500 somministrazioni. La corsa all’immunità di gregge è iniziata

Check Also

KABUL, LA STORIA CHE NON INSEGNA

Torna in Afghanistan lo spettro dei diritti umani traditi dalle logiche del potere incontrollato dell’assuefazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *