Breaking News
Home / Cronaca del litorale romano / RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA SITUAZIONE DEL LITORALE ROMANO

RACCOLTA DIFFERENZIATA: LA SITUAZIONE DEL LITORALE ROMANO

Ardea fanalino di coda nella classifica dei buoni comportamenti. Manca però un’isola ecologica

di Damiano Rulli

I rifiuti sono una risorsa solamente se vengono correttamente differenziati e gestiti. Purtroppo in alcuni comuni del litorale romano le percentuali di rifiuti urbani differenziati sono molto basse, ciò è dovuto sia a una scorretta divisone dei rifiuti nelle case di tanti cittadini sia a un servizio di raccolta inadeguato.

Uno dei comuni del litorale più indietro è quello di Ardea con una percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani del 38,35% seguiti dal comune di Anzio con il 41,87% e di Roma che arriva a malapena al 43,22%. Invece tra i più virtuosi ci sono i comuni Fiumicino con il 68,98%, Pomezia con il 64,01% e di Nettuno con il 60%. ( elaborazione di OpenPolis su dati ISTAT ultimo aggiornamento al 1 gennaio 2018, per il comune di Nettuno comunicato stampa del 27/02/2021).

In tutti i comuni di cui parliamo in questo articolo ci sono una o più isole ecologiche tranne ad Ardea ( forse entro l’anno ne verrà realizzata una) che nel corso degli anni ha vissuto vari problemi con la società appaltatrice della raccolta dei rifiuti.

Ottime notizie arrivano dal comune di Nettuno che si è posto l’obiettivo di raggiungere una percentuale di raccolta dei rifiuti differenziati più elevata. Al riguardo è stato rimodulato il calendario della raccolta dei rifiuti porta a porta, l’Isola Ecologica in via Santa Maria Goretti km 18,300,  sarà aperta 7 giorni su 7 e rispetterà i seguenti orari:

il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 12 alle 18;

il martedì e giovedì dalle 8 alle 14;

il sabato e la domenica dalle 10 alle 16. 

E se non bastasse c’è un app gratuita per dispositivi Android ed Apple (Tekneko) dove si possono trovare tutte le informazioni necessarie per una corretta raccolta differenziata.

Le varie amministrazioni comunali possono fare molto affinché i rifiuti siano una risorsa e non inquinino l’ambiente però un ruolo importante, anzi fondamentale lo ha ciascuno di noi ogni giorno conferendo correttamente i rifiuti, non buttando per strada niente dalla sigaretta agli elettrodomestici guasti e soprattutto educando le nuove generazioni al rispetto per la natura intorno a noi.

Check Also

Ardea: preoccupanti i dati sull’inquinamento dell’aria!

Ozono oltre la soglia nei prolungati periodi di alta pressione. Urgono misure preventive per diminuire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *