Breaking News
Home / Musica / GOCCE DI PIANOFORTE PER IL NUOVO DISCO DI PAOLO VIVALDI

GOCCE DI PIANOFORTE PER IL NUOVO DISCO DI PAOLO VIVALDI

Si intitola “Drops” il nuovo disco del pianista che colpì Ennio Morricone e che registra la 44ma produzione della giovane etichetta discografica Aulicus Classics

Musicista di talento con un centinaio di opere all’attivo tra teatro, televisione, cinema e discografia, Paolo Vivaldi è un apprezzato compositore di colonne sonore e musica classica moderna. Di lui il Maestro Ennio Morricone, di cui era un fedele discepolo, ha scritto: “Paolo è un grande che sarà capito dopo qualche tempo. Come al solito la gente è sorda”.

Esce per Aulicus Classics il suo nuovo disco, dal titolo “Drops”. Sedici brani di solo piano in cui l’autore e interprete imprime note di venatura malinconica che si infrangono ai silenzi e frammenti minimalisti in cui l’emozione della mente immersa nel ricordo e sommersa dalla Natura che circonda l’animo umano si riflette sul delicato e sentito tocco dei tasti, centellinando gradualmente le sue sfumature.

“Le mie note sono come gocce – scrive Vivaldi nel retro di copertina – come le gocce di una pioggia autunnale, come le gocce del mare che si infrangono su una roccia, come lacrime di dolore, di gioia, d’amore. Gocce, come queste note di pianoforte che si rincorrono, si cercano continuamente e aspettano di vedersi riflesse l’una nell’altra per poi moltiplicarsi in un infinito gioco di specchi e rifrazioni, dove l’anima dell’ascoltatore può trovare le più intime e profonde emozioni perdendosi in un mare, un mare di gocce”.

L’album, numero 44 della giovane etichetta discografica diretta dal Maestro Rosella Clementi, fa parte della sezione “Modern Classical Music”, interpretazione moderna tout court della Classica che si rivolge alla diffusione della musica di compositori viventi.

Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioniinfo@elisabettacastiglioni.it

Check Also

NUOVO SINGOLO PER GIANMARCO CACCIAPUOTI

Da venerdì 30 aprile è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *