Breaking News
Home / Attualità / COREA DEL NORD: LADRI DI CRIPTOVALUTE

COREA DEL NORD: LADRI DI CRIPTOVALUTE

Oltre 300milioni di dollari sottratte ai mercati finanziari per l’armamento nucleare, secondo un rapporto delle Nazioni Unite

In un rapporto riservato delle Nazioni Unite emerge un inquietante reato da parte della Corea del Nord che, attraverso cyberattacco, avrebbe rubato “circa 316,4 milioni di dollari” in criptovalute, allo scopo di finanziare illegalmente lo sviluppo del proprio arsenale bellico, con missili balistici e nucleari.

Bersaglio dell’hackeraggio sviluppatosi in due principali attacchi tra settembre e ottobre del 2020, sarebbero state istituzioni e mercati finanziari per un primo bottino pari a 281 milioni e un secondo di 23. Lo sviluppo missilistico e nucleare di Pyongyang è ora costantemente monitorato da un gruppo di esperti

Check Also

ITALIA ARANCIONE, SALVINI SU FACEBOOK CONTRO I LOCKDOWN INGIUSTIFICATI

Iniziata la fase 1 Ter in Lombardia. Sono 74 i centri vaccinali attivi “Basta con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *