Breaking News
Home / Musica / TRADIZIONE E AVANGUARDIA, L’EREDITÀ DI FRANCO DEL PRETE

TRADIZIONE E AVANGUARDIA, L’EREDITÀ DI FRANCO DEL PRETE

Si è spento all’età di 76 anni il batterista e paroliere che fondò i Napoli Centrale

di Paolo Marra

Si è spento ieri all’età di 76 il batterista e paroliere napoletano Franco Del Prete, importante figura della musica d’autore italiana e iniziatore del cosiddetto Neapolitan Power. Il suo nome è legato principalmente alla storia del gruppo jazz-rock Napoli Centrale, dove insieme al sassofonista James Senese furono protagonisti di quella rivoluzione abbagliante che negli anni ‘70 cambio in maniera radicale i canoni della musica nostrana e il cui lascito rimane fonte d’ ispirazione ancora oggi per una folta schiera di artisti anche fuori dai confini italiani.
Un sodalizio iniziato tempo prima con i Showmen, gruppo che vedeva tra le sue file anche la presenza di Mario Musella e Elio D’Anna diventato in seguito leader del gruppo progressive partenopeo degli Osanna e che, con sound innovativo per l’epoca, promosse in chiave R&B brani come “Un’ora sola ti vorrei” e “Tu sei bella come sei”. L’abilità tecnica alla batteria di Franco Del Prete unita a una capacità unica di saper scrivere in “lingua”napoletana testi di rara bellezza e, ancora oggi di tremenda attualità sociale, saranno elementi fondamentali della cifra stilistica dei Napoli Centrale: brani come “Campagna” e ” A gente ‘e Bucciano” dal primo album omonimo si imporranno come brani di rottura, unendo il jazz a veri e propri manifesti proletari contro un potere cinico e oppressivo e un’emigrazione di massa dal Sud di gente costretta a lasciare la propria terra per andare al Nord “in fabbrica a fatica’”.
Il successo in Italia e in Europa permetterà ai Napoli Centrale di suonare sul prestigioso palco del Montreux Jazz Festival. Numerose le sue collaborazioni dopo la fine dell’esperienza con i Napoli Centrale come batterista e fine paroliere: Gino Paoli, Eduardo De Crescenzo, Sal Da Vinci con cui inciderà il brano “Vera”, vendendo più di due milioni di copie nei soli Stati Uniti , Raiz degli Almamegretta, Enzo Avitabile, Enzo Gragnaniello e tanti altri. Dopo aver fondato nel 2006 il gruppo Sud Express, nel 2016 tornerà a collaborare con il compagno e amico James Senese nuovamente come autore di testi e batterista nei Napoli Centrale nell’album “O Sanghe”.

Check Also

MARTINA CATALFAMO A “LINGUE A SONAGLI”

«Commenti spinti sul web? L’ironia ci sta, ma non deve mai mancare il rispetto» Intervistata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *