Breaking News

JJ, UN ORDINARIO PARANORMALE/INTERVISTA

In occasione dell’uscita del singolo d’esordio “Paranormale” attualmente disponibile in radio e in digitale, abbiamo incontrato Roberto Pisoni, in arte JJ, per raccogliere le potenzialità del suo promettente e brillante esordio

“Fuggire per ritrovarsi ed essere felici per sempre è terapeutico.” Così esordiva l’artista nato a Priverno in provincia di Latina Roberto Pisoni, in arte JJ, dichiarando che nulla che riguardasse le sue idee e i suoi sentimenti sarebbero mai rimasti nascosti tra le pieghe dei suoi testi ( ESORDIO CON SINGOLO PER JJ – Mediafrequenza). A distanza di poche settimane dal suo esordio discografico eccolo più determinato che mai nel proseguire il suo viaggio appena iniziato e arricchito di nuovi dettagli.

Ciao JJ! Che messaggio vuoi comunicare con il tuo nuovo singolo?

Voglio far capire a tutti che si può sbagliare nella vita e non bisogna mai forzare le cose, a volte farsi da parte è meglio che stare lì fermi ad aspettare, bisogna andare avanti sempre. Portare rispetto alle persone e alla persona che ti ama davvero. Fuggire per ritrovarsi ed essere felici per sempre.

Da cosa trai ispirazione per le tue produzioni?

Sembrerà strano ma a volte anche sentendo una semplice melodia o da un sono per strada o in tv. Poi mi metto nel mio studio e da lì nasce il tutto. Però ovviamente dipende anche da quello che provo e non nego che ci sono stati momenti di vuoto totale

Facciamo un salto indietro nel tempo, quando e come è nata la tua passione per la musica?

Tutto grazie alla mia famiglia di “musicisti”.

Posso dire che iniziai a suonare la batteria all’età di 12 anni e ad avere un mio gruppo, però pian piano mi sono reso conto che solo suonando non potevo esprimere al meglio la mia creatività e quindi iniziai a cantare. Da li frequentai un Accademia “isola degli artisti” dove vinsi il primo premio come miglior autore e grazie a loro mi trovo dove sono adesso.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro e/o sogni nel cassetto?

Vorrei partecipare a qualche talent e perché no anche Sanremo sarebbe un palco importantissimo. Come dico nella mia canzone “ho sogni più grandi dei miei cassetti” quindi uno di questi sarebbe vivere con la musica e poter vivere bene.

Quali artisti hanno influenzato e accompagnato la tua crescita?

Credo che Lazza, Marra, Salmo e Sfera mi abbiano indirizzato su uno stile diverso da quello che facevo in precedenza, però devo dire che solo adesso ho trovato davvero l’equilibrio.

Progetti per il 2022?

Ad oggi non so darvi una risposta, posso solo dirvi che ho dei pezzi pronti e non vedo l’ora di farveli ascoltare. Questo è solo l’inizio

Check Also

SANT’ELPIDIO JAZZ FESTIVAL, AL VIA LA VENTICINQUESIMA EDIZIONE

Stelle nazionali e mondiali del jazz ospiti in questa edizione che calerà il sipario da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *