Breaking News

TRA JAZZ E MONOLOGO ENTRA IN SCENA LA CANZONE ROMANESCA

Questa sera all’Alexanderplatz a Roma suonerà per la prima volta il Mediterranean Jazz Quartet per un repertorio popolare in chiave jazz unito all’arte del monologo di Paola Lorenzoni

Cosa accomuna il jazz e la canzone popolare romanesca? Molto, se l’anello di congiunzione è il teatro. Lo spettacolo in programma questa sera all’Alexanderplatz di Roma, uno dei più amati e tradizionali jazz club d’Italia, vedrà esibirsi in Mediterranean Jazz Quartet, fondato dal chitarrista jazz e compositore Nicola Buffa, e l’attrice Paola Lorenzoni per un excursus attraverso i classici di sempre della canzone popolare romanesca, in cui il verbo del jazz entra rispettosamente a far parte del linguaggio musicale predominante, senza alcun prevedibile, e talvolta fastidioso, stravolgimento strutturale, per riproporre da Roma nun fa la stupida stasera a Tanto pè cantà, passando attraverso Ciumachella de Trastevere e Nina se voi dormite, nei toni multiformi dell’improvvisazione jazz e del monologismo incarnato da Paola Lorenzoni, esperta performer teatrale a intonare e declamare testi di repertorio alternati a frammenti originali di ironica e intimista riflessione. L’occasione costituisce anche un punto di svolta nella programmazione dell’Alexanderplatz, che con questo nuovo battesimo apre le porte all’idea di un palinsesto allargato e multidisciplinare, i cui all’ingrediente di base si somma il recupero dei linguaggi dell’arte, affini alla tradizione afro americana. A tessere assoli e armonie dietro la recitazione di Paola Lorenzoni ( LINA BATTIFERRI, E LE ALTRE DONNE DI FRANCA VALERI – Mediafrequenza) saranno sul palco Nicola Buffa (BUFFA, IL CULTO DELL’EMOZIONE – Mediafrequenza) alla chitarra, Francesco D’Errico al piano, Stefano Cesare al contrabasso e Valerio Toninel alla batteria.

ALEXANDERPLATZ JAZZ CLUB Via Ostia ,9 – Roma Tel.: 06 86 78 12 96 PRENOTAZIONI SOLO WHATSAPP : +39 349 977 0309 +39 338 707 0737

Check Also

Nuova biografia Axl Rose: “La reunion? Tutto merito di Duff. Izzy non c’era per motivi di soldi”

“Axl – La biografia del leader dei Guns N’Roses”, torna aggiornata al 2021 la biografia non autorizzata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *