Breaking News

Rifiuti ad Ardea: facciamo chiarezza sull’aumento della TARI e il nuovo appalto

Indignazione e rabbia per gli aumenti, e l’ARERA risponde

di Damiano Rulli

L’aumento della TARI tra gli abitanti del comune di Ardea ha suscitato una forte indignazione e in alcuni casi una grande rabbia. È evidente a tutti come la raccolta dei rifiuti e la pulizia del comune rutulo lasciano molto a desiderare, per non parlare della mancanza di un’isola ecologica e dello scarso servizio di raccolta degli ingombranti a domicilio, tutto questo rende ingiustificato l’aumento della TARI.

L’amministrazione ha spiegato che gli aumenti sono dovuti ai nuovi calcoli tariffari dell’ARERA (Autorità regolazione per l’Energia Reti e Ambiente), cosa peraltro vera, ma non ha specificato però che all’aumento della TARI deve corrispondere un servizio adeguato al raggiungimento degli obiettivi di carattere ambientale in coerenza con le direttive europee.

Al riguardo è chiaro quanto riportato sul sito dell’ARERA:
“La regolazione tariffaria deve favorire il raggiungimento degli obiettivi di carattere ambientale in coerenza con le direttive europee, e in particolare in un’ottica di sviluppo dell’economia circolare. In tale prospettiva l’Autorità intende definire un sistema tariffario per il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani che fornisca adeguati segnali di prezzo, anche in ossequio al principio comunitario del “pay as you throw”, e di misure che incentivino la prevenzione, la raccolta differenziata di qualità, la preparazione per il riutilizzo e il riciclaggio di rifiuti urbani e, in generale, l’efficientamento dei processi di selezione, recupero e valorizzazione della materia, finalizzato alla limitazione del ricorso alla discarica. Rientra, in particolare, in questo obiettivo anche la promozione di sistemi di informatizzazione del servizio di igiene urbana per una gestione più efficiente del servizio stesso.” ( https://www.arera.it/it/quadrostrategico//1921_OS8.htm)

Praticamente stiamo pagando la TARI 2021 per un servizio che non rispetta quanto stabilito dall’ARERA, sarebbe stato più opportuno introdurre l’adeguamento tariffario con la TARI 2022 visto che dal 8 novembre partirà il nuovo appalto che, come pubblicizzato largamente dal sindaco Mario Savarese, dovrebbe portare enormi vantaggi per tutti noi.
Raccolta del vetro a domicilio, mastelli con microchip per premiare chi differenzia di più con l’abbassamento dell’importo della TARI, distribuzione di appositi sacchetti colorati, una nuova isola ecologica, potenziamento del sevizio di raccolta degli ingombrati, insomma un servizio di Igene Urbana efficiente, completo che ci auguriamo funzioni veramente.

Nel frattempo però non siamo riusciti a trovare ne sul sito del comune di Ardea ne su quello della Città Metropolitana di Roma i certificati antimafia necessari all’avvio del nuovo appalto. I nostri appelli nel vedere il contratto e i certificati, al momento sono caduti nel vuoto.

Check Also

LUTTO CITTADINO SUL LITORALE, ARDEA PIANGE LA SCOMPARSA DEL SUO EX SINDACO MARIO SAVARESE

Nella mattinata del 22 novembre i funerali del politico che si é distinto per la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *