Breaking News
Home / Musica / Il mondo Indie / SASHA TORRISI, DAI TIMORIA A “ITACA”

SASHA TORRISI, DAI TIMORIA A “ITACA”

L’ex frontman dei Timoria pubblica il nuovo EP che sposa l’arte nelle sue svariate forme

photo by Diego Feltrin

“ITACA” è un progetto artistico ben definito che racchiude in sé varie forme d’arte tra musica, pittura, fotografia e poesia ed esce dopo undici anni dal precedente “Un Nuovo Me”. Non è facile etichettare questo EP con uno specifico genere musicale: di certo non mancano le ispirazioni al Rock, al BitPop, al Grunge, alla Prog, al cantautorato e, perché no, al passato con i Timoria di cui è stato il cantante dal 1997 al 2004.

Già dall’omerico titolo si intuisce che si tratta della metafora dell’uomo nel Viaggio della Vita raccontato attraverso le cinque canzoni che compongono il disco. Nel primo singolo “La Mia Prigione” il protagonista inizia il suo percorso interiore, come un entronauta alla ricerca del proprio “Io”. Il viaggio continua raccontando la vita di tutti i giorni con il susseguirsi dei brani intitolati “Senza Rimpianto”, “Nonostante Te”, “Non Ti Accontenti Mai” e infine “Itaca”. Quest’ultima è la title track, la canzone che meglio esprime il nuovo percorso artistico di Sasha Torrisi ed è scritta a quattro mani con il cantautore ligure Christian Nevoni.

Un progetto ambizioso per i contenuti musicali e le collaborazioni artistiche nelle fasi di realizzazione della grafica e del videoclip. Il packaging di cartoncino lucido a tre ante, mette in evidenza alcuni intensi scatti del fotografo trevigiano Diego Feltrin con citazioni tratte dalla poesia “Itaca” di Costantino Kavafis. Il progetto grafico è della giovane e talentuosa Martina Salvador, in arte SalMa. L’immagine della front e back cover è stata creata dall’artista Alessandra Carloni come le immagini del libretto interno. La sua visione onirica racconta i testi delle canzoni attraverso quadri appositamente concepiti. L’artista romana è conosciuta anche per i suoi grandi murales realizzati in diverse città italiane. Il progetto pittorico è stato curato da Elisabetta Bacchin che ha seguito inoltre la realizzazione del videoclip del primo estratto “La Mia Prigione” dell’artista multimediale Gianluca Bonomo che ha raccontato, con un linguaggio quasi surreale, il significato non solo del brano ma di tutto il progetto artistico, ovvero il viaggio inteso come strumento di ricerca interiore.

I brani sono stati registrati in studio da una straordinaria band che accompagna Sasha anche nei concerti dal vivo: Fabio Rampazzo alle chitarre elettriche e mandoguitar, Lorenzo Miatto al basso, Pino Vendramin al pianoforte e tastiere, Giacomo Furiassi alla batteria. Sasha Torrisi, oltre alle voci e ai cori, ha suonato anche le chitarre acustiche, elettriche ed alcune tastiere.

“Itaca”, scritto e arrangiato dallo stesso Sasha e co-arrangiato da Floriano Bocchino, è stato registrato, mixato e masterizzato al Riviera Project Studio di Mira (Venezia) da Francesco Scarpa. La produzione esecutiva è di Sasha Torrisi e mbproduzioni.

Check Also

ESCE IL NUOVO SINGOLO DI CORTELLINO

Il brano già in rotazione sulle piattaforme streaming si intitola “Un discorso da coniglio”. Un …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *